10 curiosità che non sai sulle scarpe


Ami le scarpe e ne hai collezioni intere e scarpiere piene? Col tacco e senza, da sera e da ginnastica, aperte e chiuse, per tutte le stagioni? I tuoi amici ti stimano un'autorità in materia di scarpe uomo e scarpe donna? Forse però nemmeno tu immagini quali sensazionali curiosità le calzature celino. Per conoscerne dieci decisamente inusuali e che con tutta probabilità non conosci, continua a leggere il seguito di quest'articolo.

1) I tacchi erano un tempo portati dai maschi.
Per quanto possa oggi parere una stramberia, questo è un fatto storicamente accertato e di cui si trovano le prove in incisioni, disegni e dipinti. Sì, effettivamente nell'antica Francia erano i maschi a portare calzature con i tacchi, le donne no.

2) I tacchi a spillo sono italiani.

Per rimanere in tema di tacchi, è proprio nel nostro paese che hanno visto la luce per primi! I calzolai vigevanesi li crearono nel 1953 in materiale metallico leggero e malleabile (alluminio).

3) L'origine delle scarpe aperte infradito.

Hai mai fatto caso ai film di ambientazione egiziana? Avrai notato le calzature. E che cos'erano se non infradito? Gli archeologi assicurano infatti che proprio presso gli Egizi si cominciarono a usare per prime queste tipologie di scarpa.

4) Le scarpe più grandi mai confezionate.

Il record è saldamente detenuto dalle scarpe realizzate per Sultan Kosen, un gigante di 251 centimetri. La sua statura è tale che ai piedi calza scarpe numero 60. Prodotte su misura per lui.

5) Numero di scarpe che ogni donna possiede in media.

Da uno studio statistico emerge che ogni donna del pianeta, ha mediamente 21 paia di scarpe in casa. Un uomo, tanto per fare un raffronto, risulta invece averne solo (si fa per dire) una dozzina scarsa.

6) Le scarpe realizzate con il materiale più stravagante.

In questo ambito il primato spetta agli abitanti autoctoni delle Isole Palau. Questi sono soliti impiegare i cetrioli di mare per confezionare calzature leggere e resistenti e, a loro dire, molto comode ai piedi.

7) Scarpe uguali per ogni piede.

Sapevi che fino all'ottocento le scarpe erano ambidestre? Prima di quell'epoca, infatti, ogni scarpa poteva adattarsi indifferentemente sia al piede destro che al piede sinistro.

8) Le scarpe più care al mondo.

Non sono né scarpe tempestate di gioielli, né rivestite di madreperla, né modelli di punta della Nike o della Adidas. Sono le scarpe indossate dall'attrice Judy Garland nel film "Il Mago di Oz". Le sue scarpette di vernice rossa sono state batture all'asta per la cifra stratosferica di 600.000 dollari.

9) Perché le sneakers hanno questo nome?

Perché il loro ideatore Henry Nelson McKinney, osservò che avevano la suola silenziosa e quindi si potevano usare per aggirarsi di nascosto ("to sneak" per l'appunto).

10) Dove sono gli stivali del primo uomo sulla luna?

Sono ancora lassù sul nostro satellite. Neil Armstrong dovette infatti lasciarli lì per diminuire il peso complessivo del modulo lunare quando sarebbe ripartito per il rendez-vous in orbita con la navicella Apollo guidata da Michael Collins.